Contattaci 3 4 5 5 8 9 0 4 9 3 associazione@associazioneabici.eu

Laboratorio formativo-professionale per disabili nel settore della ristorazione

Il progetto nasce dall’idea di creare un'attività socio-educativa per le persone con disabilità residenti nell'Area Metropolitana di Cagliari e aumentare le competenze degli operatori della salute (studenti,assistenti sanitari, specializzandi in Psichiatria, ecc.) verso i soggetti con disabilità.
Attraverso il laboratorio di “cucina inclusiva” i partecipanti saranno inseriti in un contesto di socializzazione finalizzato a favorire l'inclusione sociale, l'autonomia e l'acquisizione di competenze utili al loro inserimento professionale all'interno della comunità locale, grazie ad un percorso formativo nell'ambito della ristorazione realizzato in collaborazione con alcuni imprenditori locali aderenti al Comitato Giovani di Confesercenti di Cagliari.

Incontro Emigrazione GiovanileIn data 18 novembre 2017 si è svolta a Cagliari l’iniziativa “Fuga dei Cervelli“ dedicata al tema dell'emigrazione dei sardi in altre regioni d'Italia e nazioni estere. L'incontro si è svolto attraverso la presentazione di un video sul tema dell’emigrazione dei giovani sardi, incentrato sulle interviste ai principali protagonisti del fenomeno (studenti delle scuole superiori, universitari, famiglie di giovani emigrati e giovani imprenditori). Successivamente i relatori dell’incontro hanno avviato il dibattito in sala , mirato a discutere sullo stato delle politiche attive del lavoro implementate dalla Regione Sardegna (Flexicurity, CRIS, Garanzia Giovani, Master & Back) e informare i partecipanti (giovani imprenditori, studenti, giovani inoccupati e disoccupati) , sui principali programmi europei a supporto dell’imprenditoria giovanile in Europa (programma Erasmus per Giovani Imprenditori) e sulle azioni del Programma Erasmus+ e sui risultati dei progetti realizzati dall’Associazione ABìCì nel corso degli anni 2015-2017.

Sensorabile, turismo accessibile per disabili sensoriali

SensorabileSensorabile, il progetto ideato dall’associazione ABìCì in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi di Cagliari, AssoHotel Confesercenti e realizzato grazie al contributo dell'Agenzia Nazionale per i Giovani (nell'ambito dell'iniziativa #CosavuoifaredaGiovane) e dell’Assessorato Regionale all’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale, mira a creare una mappatura delle strutture accessibili per disabili sensoriali (sordi, ciechi e ipovedenti) nell’Area Metropolitana di Cagliari e , grazie all'Agenzia dei Giovani, in tutto il Sud Sardegna, per sensibilizzare i proprietari delle strutture circa la necessità di adeguare le strutture ricettive in modo da ospitare persone con disabilità sensoriale (sordi, ciechi e ipovedenti).

Promozione sportiva, del dialogo intergenerazionale, della salute e partecipazione attiva dei giovani, nella Provincia di Cagliari.

 Youth in Action

casteddu in saludiAllo scopo di promuovere la conoscenza dei servizi sanitari locali tra i giovani residenti nella Provincia di Cagliari è stato realizzato il progetto "Promozione sportiva, del dialogo intergenerazionale, della salute e partecipazione attiva dei giovani, nella Provincia di Cagliari" e il portale Casteddu in Saludi, un portale web realizzato secondo le esigenze d'informazione in ambito sanitario dei giovani sardi e finalizzato allo scopo di:

-promuovere la cittadinanza attiva dei giovani in generale e , in particolare , la loro cittadinanza europea;

-contribuire al miglioramento della qualità dei sistemi a sostegno delle attività giovanili e allo sviluppo delle competenze delle organizzazioni della società civile all’interno del settore giovanile;

-promuovere la cooperazione europea all’interno del settore della gioventù;

-tradurre le informazioni scientifiche  in un linguaggio chiaro, accattivante e comprensibile alla comunità locale  utili a sensibilizzare la comunità stessa a scelte di vita salutari , in linea con le strategie promosse dall’iniziativa “Guadagnare Salute” approvata a Copenaghen il 12 settembre 2006 dal Comitato Regionale per l’ Europa e sottoscritta a Instanbul il 15 novembre 2006 dai Ministri della Salute dei rispettivi Governi nazionali.

Corri che ti passa

Fondazione di Sardegna

Corri che ti passaPromuovere gli stili di vita salutari nei soggetti affetti da patologie psichiatriche croniche. Questo in breve l'obiettivo del progetto "Corri che ti passa" , un progetto sperimentale di promozione della salute “Corri che ti passa”, ideato dalla Associazione ABìCì e realizzato, grazie al contributo della Fondazione Banco di Sardegna, in collaborazione con la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Cagliari e l’Istituto Clinica Psichiatrica della AOU (Azienda Ospedaliera Universitaria) di Cagliari. Il progetto “Corri che ti passa” , finalizzato alla promozione della salute nei pazienti affetti da patologie psichiatriche croniche e alla formazione degli studenti dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Cagliari, è stato implementato, principalmente, allo scopo di sviluppare un nuovo percorso di socializzazione dedicato ai pazienti affetti da patologie psichiatriche croniche, e favorire una maggiore consapevolezza sugli stili di vita orientati alla tutela della salute.

 

Salute alla 'portata' di tutti

Comune di Cagliari Regione Autonoma della Sardegna

Salute alla portata di tutti"Salute alla portata di tutti" è un progetto finalizzato all'implementazione di attività riabilitative nei confronti dei pazienti afferenti all'Istituto Clinica Psichiatrica di Cagliari, in particolare attraverso la realizzazione di un laboratorio di cucina inclusiva e di formazione professionale nella preparazione dei cibi, spendibile anche nella ricerca di un'occupazione. Il progetto ha avuto una durata biennale ed è stato realizzato grazie alla partnership con istituzioni locali (Università di Cagliari - Facoltà di Medicina, AOU di Cagliari - Istituto Clinica Psichiatrica, Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato alla Sanità e Politiche Sociali, Comune di Cagliari - Assessorato alle Politiche sociali) e organizzazioni locali (Comitato Giovani Imprenditori di Confesercenti) e associazioni no profit locali. 

 

Sardegnagol

Comune di Cagliari Regione Autonoma della Sardegna

 

SardegnagolIl progetto “Sardegnagol” ha realizzato in 5 anni di attività (2010-2015) un portale web dedicato alla promozione dello sport giovanile in Sardegna (principalmente riportando le informazioni sulle squadre delle categorie giovanili Giovanissimi , Allievi e Juniores  iscritte ai campionati di calcio in Sardegna) www.sardegnagol.it . In tal modo il progetto ha contribuito a valorizzare il patrimonio sportivo costituito da migliaia di giovani atleti tesserati, società e associazioni sportive, famiglie e supporters e , grazie allo spazio di approfondimento sulla salute è stato implementato , al suo interno, un servizio di informazione e promozione della salute per favorire la conoscenza e sensibilizzare i giovani sugli stili di vita sani.

Seminari informativi Erasmus per Giovani Imprenditori

Erasmus per Giovani Imprenditori

 

 

 

Erasmus per Giovani ImprenditoriL'Associazione ABìCì allo scopo di supportare gli aspiranti imprenditori locali e i giovani imprenditori già consolidati, organizza dal 2015 dei seminari informativi gratuiti per offrire informazioni sul programma europeo Erasmus per Giovani Imprenditori, creato per dare l'opportunità di imparare i segreti del mestiere dell'imprenditore da professionisti già affermati che gestiscono piccole o medie imprese in un altro Paese Europeo partecipante al programma.

Meeting Mediterraneo sulle politiche giovanili

Regione Autonoma della Sardegna
Meeting MediterraneoIl Meeting del Mediterraneo sulle politiche giovanili nasce per mettere in rete idee e programmi tra organizzazioni giovanili europee e dare risposte ai problemi della società attraverso una prospettiva legata alle esigenze dei giovani residenti nelle nazioni europee. Il meeting, implementato nella prima settimana di Agosto 2016, ha visto la partecipazione di numerose nazioni europee e il coinvolgimento dei partecipanti italiani e stranieri in dibattiti, incontri pubblici e focus group sui temi della cooperazione europea, cittadinanza attiva dei giovani in Europa e su geo-politica.